Al santuario di Caravaggio un «Consultorio» per consacrati
darà ascolto a preti e religiosi in «ricerca» o in «crisi»
 
Un centro di ascolto e riconciliazione, di ricerca spirituale e sostegno psicologico per sacerdoti e persone consacrate è stato inaugurato dal vescovo di Cremona Dante Lafranconi presso il Santuario della Madonna di Caravaggio, accanto al consultorio familiare avviato nella stessa struttura.

Un «punto vocazionale», situato - nel cuore della Lombardia - in un punto strategico per l'accessibilità alle diocesi di Cremona; Crema, Bergamo, Lodi, Milano e Brescia, che allarga la rete del progetto del Centro per l’accompagnamento vocazionale di Milano.
 
L'idea originaria prende avvio dalla preoccupazione sollevata da Paolo VI di offrire alle persone consacrate un sostegno integrale, concretizzata con l'istituzione del «Centro interdisciplinare per la formazione dei formatori al sacerdozio», legato alla didattica della Facoltà di teologia e dell'Istituto di teologia della Pontificia Università Gregoriana.
 
L'intuizione decisiva per una più adeguata frontiera dell'accompagnamento delle vocazioni, offre lo  spunto per un intreccio possibile tra approccio clinico e visione cristiana dell'esistenza.
 
«L'attività del consultorio - spiega don Antonio Facchinetti, responsabile del centro di Caravaggio - si rivolge a chi è in ricerca vocazionale, come seminaristi o novizi, per un percorso di discernimento; oppure a persone consacrate che, in passaggi delicati, di difficoltà o crisi vocazionale, ricercano un luogo di ascolto ed una direzione spirituale qualificata; il "punto" inoltre propone un servizio di formazione ed accompagnamento per chi nella Chiesa è chiamato a ricoprire incarichi di particolare responsabilità». Saranno sacerdoti, ma anche laici e professionisti, coordinati dal Centro per l'accompagnamento vocazionale di Milano, a prestare servizio al consultorio sulla "base teorica" fondata sull'antropologia cristiana e sul magistero della Chiesa cattolica: psico-pedagogisti e direttori spirituali, in percorsi specifici e individuali, proseguiranno la tradizione che fa del Santuario di Caravaggio un riferimento per il sacramento della Riconciliazione e per l'accompagnamento spirituale del clero. «Un ascolto serio nella dimensione spirituale del profondo, per rispondere   meglio alle questioni concrete della vocazione consacrata».
(da Avvenire 13 aprile 2008)

Santuario Santa Maria del Fonte
Viale Papa Giovanni XXIII
24043 Caravaggio (Bg)   
per informazioni:  
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.