maria immacolata 1È l’opera mariologica più approfondita ed estesa di tutta la produzione letteraria di don Dolindo.

Originatasi da una mente incendiata d’amore per la bella Mamma del Cielo, quest’opera intende comunicare luce ed amore alla Vergine, vincitrice delle tenebre dell’errore.

dDolindoLa Vita di N. S. Gesù Cristo, basandosi sui tre Vangeli Sinottici, ripresenta gli episodi evangelici in modo da formare un racconto continuato e ordinato cronologicamente della vita di Cristo. Gli episodi e i detti di Gesù sono ampiamente e profondamente commentati e inseriti nel constesto storico, socio-politico, geografico e religioso in cui Gesù è vissuto, in modo tale che il lettore si trova di fronte ad uno splendido commento narrativo dei Vangeli.

remo1
Rosario con le meditazioni di ogni mistero legate a un aspetto, a un’esperienza concreta di vita per cercare di mettere in pratica la fede. È un modo per ascoltare le parole di Gesù, per meditare su ciò che ha fatto per noi e per affidarci a Maria, colei che è Madre della Chiesa e di tutti i cristiani.

 

dolindo2Se c'è ancora chi non conosce Don Dolindo Ruotolo, non può che trattarsi di una cerchia ristretta di persone.

La figura di questo Sacerdote napoletano non si limita a rubare i cuori degli italiani, ma in pochi anni ha varcato i confini della nostra Penisola ed è ormai sempre più noto e sempre più amato in Polonia, Slovacchia, America e altrove. Ai napoletani che si recavano a San Giovanni Rotondo per essere illuminati da padre Pio, il santo Cappuccino diceva: "Cosa venite a fare qui a San Giovanni Rotondo voi di Napoli? Avete Don Dolindo che è un santo sacerdote!".

Tra le numerosissime e preziose opere di Don Dolindo, la sua autobiografia è tra quelle più attese, amate e ricercate. Egli prese a scriverla dietro ripetute e pressanti richieste del suo confessore, negli anni dal 1923 al 1925. Si tratta senza dubbio di un capolavoro di spiritualità, psicologia e introspezione dagli accenti vivi e profondi, che rivela l'anima di questo pio Sacerdote umile e sublime, che affascinerà i lettori con il suo esempio di mirabile abbandono e fedeltà a Dio e alla Chiesa, nonostante le tribolate circostanze della sua vita.