laiciIl saggio di Armando Matteo si presenta alla lettura come un suggestivo viaggio attraverso l’arcipelago delle differenti posizioni che assumono alcuni protagonisti del pensiero italiano del XX secolo. L’intento è reso chiaro dall’autore già nell’incipit, dove Armando Matteo afferma che il suo interesse è quello di "cogliere l’immagine, le immagini, che del cristianesimo la filosofia italiana ha elaborato e continua ad elaborare", appuntando la propria attenzione sugli sviluppi speculativi di quegli autori che si definiscono ‘laici’. Per ‘laici’ si intendono quei pensatori, come lo stesso Matteo mette in chiaro, che pur intrattenendo un dialogo con il cristianesimo, non sono affatto interessati alla costituzione di una vera e propria ‘filosofia cristiana’. Così questa ricerca, assume le sembianze di un pellegrinaggio attraverso un paesaggio estremamente vario; viaggio che peraltro l’autore compie in maniera scrupolosa determinando precise tappe, grazie al fatto che, a suo dire, le varie immagini filosofiche in cui incorre sembrano collocarsi in gruppi facilmente identificabili.

Armando Matteo