martini-ladebolezza1

 

Il volume raccoglie pensieri e meditazioni del Cardinale Arcivescovo di Milano sulla seconda lettera ai Corinzi. Ogni capitolo del libro ospita il commento di un brano della lettera di Paolo, a cui seguono spunti di meditazione e riflessione.

 

castillojIl tema dell'umanizzazione di Dio attraverso Gesù. L'Autore accompagna, pagina dopo pagina, il lettore alla scoperta di un Dio innamorato degli uomini, di un Padre che non solo desidera la felicità piena e traboccante dei suoi figli, ma che fa in modo che ogni situazione dell'esistenza concorra a costruirne la felicità. Ma Castillo denuncia anche il perverso meccanismo che ha fatto sì che Dio venga associato più al dolore e alla sofferenza che alla gioia e al piacere, più alla paura che alla fiducia. 

José Castillo

antoniosocciChi è Gesù? Perché nessuno, dopo duemila anni, si sottrae al suo fascino? Anche i "lontani" non sanno nascondere lo stupore, l'ammirazione e l'incanto per quest'uomo misterioso, potente e buono, unico al mondo, "il più bello fra i figli degli uomini": da Marx a Renan, da Rousseau a Nietzsche, da Borges a Kafka, da Camus a Salvemini, da Kerouac a Pasolini, da un "persecutore" come Napoleone a una personalità come Gandhi, fino al libro dell'Islam, il Corano. Come e perché in soli tre anni di vita pubblica egli ha potuto capovolgere la storia umana? Lo affermano anche pensatori laici come Benedetto Croce: "il Cristianesimo è stato la più grande rivoluzione che l'umanità abbia mai compiuto". Ha portato nel mondo la libertà, la dignità di ogni persona (a partire dai più derelitti), le nozioni di diritti dell'uomo e di progresso, un oceano di carità. Ha spazzato via la schiavitù, ha salvato la cultura antica, ha dato nobiltà al lavoro ricostruendo un'Europa devastata, inventando la tecnologia, le università, la scienza, gli ospedali, l'economia, l'arte, la musica. Il libro di Antonio Socci ricostruisce questa straordinaria rivoluzione e indaga sul mistero di Gesù, preceduto da duemila anni di attesa e seguito da altrettanti di amore. Circa trecento profezie messianiche, nelle Sacre Scritture, con secoli di anticipo hanno tracciato il suo perfetto identikit: data e luogo di nascita e di morte, le sue opere, addirittura il supplizio della crocifissione.

karlIn molti cristiani le immagini positive di Dio sono spesso sopraffatte da immagini del tutto diverse:
"Dio giudice severo e minaccioso", "Dio di morte", "Dio contabile gretto", "Dio dell'efficienza ... che pretende efficienza" e altre immagini "demoniache" di Dio, radicatesi inconsciamente nell'animo a seguito di vari messaggi. Il loro effetto distruttivo si prolunga fin nell'età adulta. Lo psicoterapeuta autore del saggio espone le tappe di un cammino risolutore, il cui punto di avvio è la decisione consapevole di smascherare le immagini "demoniache" di Dio eventualmente presenti in noi.

Karl Frielingsdorf