Un altro sacerdote, anziano e sofferente, laicizzato da anni mi ha confidato: "Dipendere! Dipendere da tutto e da tutti: ecco la mia Messa. Non posso celebrare più l'Eucaristia ma il Signore mi ha insegnato che non ho ricevuto invano questa carne. Ogni giorno mi ritrovo nell'orto degli olivi e attendo che si compia il mio personale sacrificio. Quale gioia accorgersi che Dio si nasconde dentro al dolore, che il dolore è l'abbraccio di Dio!".