Il mio Presule mi ha detto: "devi fare come il  Crocifisso. Devi prendere la croce della rinuncia. Devi smettere di bere".
La mia croce è il fiasco, la mia croce è questo vino. Una droga che non riesco a placare da dentro, che non riempie il mio vuoto d’amore, i bicchieri sono i miei chiodi, le sue parole sono la lancia, i ricordi sono la corona di spine attorno alla mia testa. Ogni sbornia é il suo grido: perché mi hai abbandonato?".
Se non capisci questo e non mi aiuti a vivere questo, cosa ci stai a "fare?".