Come mai la ricerca del male è divenuta in me dispiacere e disgusto? Chi ha mutato la mia angoscia in speranza, la mia involuzione in libertà, il torpore del mio spirito in illuminazione progressiva, la mia falsità in verità? Dove ha avuto origine la mia separazione affettiva dal peccato, la guarigione della mia memoria, il più retto orientamento della mia volontà?