Di come il beato Francesco voleva che nel giorno di Natale si portasse soccorso a tutti, specie ai poveri
"Francesco celebrava con molta premura il Natale del Bambino Gesù e chiamava festa delle feste il giorno in cui Dio, come tutte le piccole creature, aveva iniziato a succhiare il latte dal seno materno.
... Voleva che in questo giorno i poveri e i mendicanti fossero saziati dai ricchi, e che gli asini e i buoi ricevessero una razione di cibo e di fieno più abbondante del solito.
Se potrò parlare all'Imperatore - diceva - lo supplicherò di emanare un editto generale perché tutti quelli che ne hanno possibilità, debbano spargere per le vie frumento e granaglie, affinché in un giorno di tanta solennità gli uccellini e particolarmente le sorelle allodole ne abbiano in abbondanza.
... E sopra tutto in quella festività voleva si avesse cura dei poveri e che venissero ben provvisti di cibo da quanti avevano possibilità".