... vorrei ringraziare il sacerdote che ha scritto questo messaggio "Stretti, stretti come fratelli".
Vorrei che tutti i Sacerdoti in difficoltà potessero sentirlo. E’ proprio così.
Io sono Suora. Sono entrata giovanissima. Oggi, a 68 anni, di cui 51 passati in convento, posso dire con sicurezza: è così! Aggiungo solo che dopo la notte terribile, quando tutto dentro di te sembra non avere più senso e l’apparente assenza di Dio diventa peggiore della morte stessa, se con quel poco di volontà che ti resta e la mano amica di chi ha varcato quella soglia, tieni duro fino in fondo, il chiarore del mattino diventa più radioso che mai, e nulla, proprio nulla sarà mai più come prima. A tutti i Sacerdoti auguro questo mattino.
Sr. M.E.