25 agosto 2011

Carissimi, non so se questo è il sito giusto, anni fà feci questo peccato, per un po' di tempo ho avuto il mio animo pieno di costrizione, ho provato con la preghiera a chiedere perdono a Dio per il peccato commesso e devo dire che un po' di sollievo l'ho avuto, con il passare degli anni questa tentazine si è quasi affievolita, il mio animo adesso non rifiuta il Signore ma lo cerca costantemente, pero' vorrei sapere da voi quale via devo seguire per tornare a Dio.
S.

-------------------------------

Caro S.,
rispondo con grande rispetto della tua sensibilità e spero proprio di trasmetterti qualche goccia di consolazione e di luce spirituale. L'esperienza dei santi e le parole di Gesù proclamano a grande voce una meravigliosa verità: nessuna colpa di noi poveri uomini potrà condizionare o neutralizzare l'amore infinito di Dio. Non siamo mica angeli! E anche quando si parla del peccato contro lo Spirito Santo dobbiamo stare molto attenti a non cadere in una trappola mortale, quella di dubitare dell'infinito Amore che è Dio. Questo è il peccato contro lo Spirito Santo! Personalmente tu stesso ne fai esperienza, nel travaglio spirituale che soffri è Dio stesso che si sta prendendo cura di te, facendoti sentire l'intima sua voce che mai ti abbandona, che difficilmente riuscirai a soffocare, fatta di dolore e di pentimento, fatta di aspirazione all'unione con Lui. Anche in coloro che credono di avere peccato contro lo Spirito Santo questo infinito amore è sempre presente ed operante, e domanda semplicemente: "Pietro, mi ami tu?". Il problema vero davanti al nostro Creatore non sta nel domandarci se lo abbiamo offeso in misura irreparabile, come se Lui fosse permaloso e limitato, bensì sta nel "alzati e cammina!" cioè nella nostra fiducia in Lui Amore assoluto e nella nostra decisione di ascoltarlo e abbracciarlo come figli, che si fidano "spudoratamente" di Lui. Vedrai anche tu che le cose stanno così, e che il Padre di Gesù è proprio infinito nell'amore. Che spazio rimane, allora, per il peccato degli uomini contro lo Spirito Santo? Guarda, caro fratello mio, che né tu né io siamo così onnipotenti da annullare l'Assoluto Amore. Con tutti i nostri peccati, non ci riusciremo a soffocare Dio! Quando ci abbiamo provato sul Monte Calvario, Lui si è lasciato uccidere ma per ritornare tra noi Risorto e vivo. Tocca a noi semplicemente credergli e tuffarci in Lui.
Riprendiamo il cammino dell'umiltà e della riconoscenza e cantiamo la Sua misericordia che è infinita ... .

Aiuto al Sacerdote