12 marzo 2014

Questa storia l’ha scritta il Signore nella vita di sei persone, per far loro un dono straordinario !

"E’ sempre Lui che combina le combinazioni", affermava Padre Pio. Mi chiamo Anna Maria e lo scorso maggio ho affittato un appartamento del mio condominio, per conto dei proprietari lontani. Ho contattato due coniugi colombiani, residenti a Fiuggi, che stavano intensamente pregando per trovare un alloggio migliore; non è quasi un miracolo? Le nostre famiglie hanno stretto subito un rapporto gioioso e cordiale. Tuttavia, conoscendo poco l’italiano, i nuovi vicini si sentivano piuttosto isolati. A fine agosto però è arrivato, esattamente dalla Colombia, un giovane viceparroco, spaesato anche lui per la lingua e qualche problema di ordine pratico. I signori C., genitori di cinque figli, lo hanno praticamente "adottato"! Tutti gli siamo vicini: io lo aiuto un po’ nello studio (sono insegnante di Lettere), e con qualche piatto italiano che gradisce molto. Abitiamo assai vicini alla chiesa e la frequentiamo spesso. Don G. si sente come in famiglia quando siamo tutti insieme e ringrazia il Signore per questo dono, che ha arricchito la nostra fede e ha dato a noi tutti "una marcia in più". Ho scritto queste righe per dire ai sacerdoti in difficoltà di aprire sempre il cuore alla speranza e alle cose belle che potranno cambiare la loro vita. Noi che le sperimentiamo ogni giorno, in modo così semplice e inaspettato, preghiamo con affetto per tutti loro !

Anna Maria