A causa della anomala situazione che stiamo vivendo,
causata dall'epidemia di Coronavirus,
vi suggeriamo di seguire
le Funzioni Liturgiche della Santa Pasqua

con Papa Francesco

TV 2000

  • Domenica 5 aprile ore 11:00 S. Messa delle Palme e al termine recita dell’Angelus;

  • Giovedì 9 aprile ore 18:00 Santa Messa in Coena Domini;

  • Venerdì 11 aprile ore 18:00 in diretta celebrazione della Passione,
    ore 21:00 Via Crucis sul sagrato della Basilica di San Pietro in Vaticano;

  • Sabato 11 aprile ore 21:00 in diretta dalla Basilica vaticana Veglia Pasquale;

  • Domenica 12 aprile ore 11:00 Santa Messa di Pasqua e benedizione "Urbi et Orbi", 
    ore 21:05 intervista integrale a Papa Francesco protagonista del programma "Io Credo";

  • Lunedì 13 aprile ore 12:00
    Recita della preghiera Regina Coeli.

 

Basilica di San PietroIl 27 marzo, alle ore 18:00 i cattolici di tutto il mondo sono invitati ad unirsi spiritualmente al Papa, attraverso i mezzi di comunicazione, che presiederà un momento di preghiera per circa un’ora, dal Sagrato della Basilica di San Pietro, con la Piazza vuota.

Ascolteremo la Parola di Dio, eleveremo la nostra supplica, adoreremo il Santissimo Sacramento, con il quale al termine il Papa darà la Benedizione Urbi et Orbi, a cui sarà annessa la possibilità di ricevere l’Indulgenza plenaria.

In questa speciale circostanza, nei pressi del cancello centrale della Basilica Vaticana, saranno collocati l’immagine della Salus Populi Romani e il Crocifisso di San Marcello (venerato a Roma perchè fermò la peste nel XVI secolo).

Dopo l’ascolto della Parola di Dio, Papa Francesco terrà una meditazione. Il Santissimo Sacramento sarà esposto sull’altare collocato nell’atrio della Basilica Vaticana e dopo la supplica, seguirà il rito della Benedizione eucaristica “Urbi et Orbi”.

Il cardinale Angelo Comastri, Arciprete della Basilica di San Pietro, pronuncerà la formula per la proclamazione dell’indulgenza.


DOVE SEGUIRLO

Ore 18:00 l’evento sarà trasmesso in diretta mondovisione
da Vatican Media e potrà essere seguito su
Rai 1, Tv2000, Sito di Vatican NewsRadio Vaticana