crocifissionePer poterci fidare fino in fondo del nostro Creatore, a noi non basta la meravigliosa armonia dell’universo né il mistero della vita che abbiamo ricevuto in dono! Ogni uomo attende una prova definitiva, una prova  sconvolgente di amore, e questa prova é credibile soltanto se tocchiamo con mano la piena partecipazione di Dio al nostro dolore nella fatica quotidiana del vivere. Ogni uomo ha bisogno di sapere se Dio è disposto a soffrire con lui e per lui, e di soffrire fino alla morte.  Anche il sacerdote, specialmente se si trova in difficoltà, ha bisogno di sperimentare l’amore di Dio "fino alla fine". Ma ciò può avvenire "per sua sola grazia"! Chi prega, per ottenere questo indispensabile dono per i sacerdoti?
Il Creatore dell’universo e della nostra Vita (Gesù lo chiama "Padre" perché sorgente di ogni vita!) ha realizzato nella nostra storia, la risposta inaudita a questa disperata attesa: ci ha donato per amore, duemila anni fa, il suo unico eterno Figlio! "Iddio ha amato e ama così tanto il mondo da donare a tutti il suo unico Figlio". Ma quella divina risposta è, oggi più che mai, condizionata dalla misura della fede e della coerenza dei sacerdoti. Tremenda responsabilità, quella dei sacerdoti, capaci di rendere presenti oppure inefficaci i doni di Dio!