Carissimo Padre ... Le assicuro che la ricorderò con più impegno nelle mie povere preghiere ... . Ho 82 anni; quando a vent’anni emisi il voto di verginità, intesi offrire la mia vita in particolare per i sacerdoti ... . Nella piena maturità ho fatto il voto di vittima per la mia Congregazione e i Sacerdoti ... . Sono molto debole, in verità, nella sofferenza! ...  La mia mente ancora funziona discretamente: non così la schiena e le ginocchia non mi tiro indietro sino a quando il Signore non mi prenderà con Sè. Le dico: CORAGGIO!  E’ LUI, il Padrone della messe, che deve sostenerLa , illuminarLa, guidarLa assieme ai suoi Confratelli ... . 
Maria sia la sua Guida e Mamma. Restiamo uniti nella preghiera e nell’offerta ... .
Fraternamente Sr. M. S.