Dio è già venuto nella storia ... un giorno verrà anche come il Signore, nella gloria.
La prima venuta non deve essere sprecata, la seconda deve essere accolta.
Egli viene continuamente ORA, attraverso la sua Parola, nell'Eucarestia, nel prossimo ... .

Dobbiamo vivere l'Avvento come Maria. Lei, nel momento in cui ha concepito, è stata abitata da Dio. Lei aveva già in sé Dio ma non poteva ancora vederLo, abbracciarLo, riempirLo di baci. GIA' e NON ANCORA!!!
Anche per noi Gesù è già venuto nella storia. E' già presente nella sua Parola, è già tangibile nell'Eucarestia, ... ma non ancora visibile faccia a faccia. Lo abbiamo GIA' ma NON ANCORA nella visione beatifica.

L'Avvento dura quattro settimane, ma potrebbe finire anche nel primo giorno dell'Avvento liturgico. Perché dobbiamo aspettarlo tutto questo tempo? Basta accoglierLo, basta fare un passo avanti nella fede, e sarà Natale nell'anima, in famiglia ... . Basta volerLo mettere al centro del nostro tutto, ora.

Con Maria sarà più facile preparare un cuore accogliente, ma ci vuole tanta fede e di profonda qualità per metterLo al centro di tutto. Solo così sarà Betlemme nel nostro cuore povero … ma con Dio-Uomo al centro.

L'Avvento di Maria: nove mesi di grande gioia, Dio è in Lei ... tante domande, come sarà? Quanta nostalgia verrà mescolata nel dover lasciare Giuseppe, nel servizio presso Elisabetta … . E dover rientrare a Nazareth con la possibilità di essere accusata di adulterio e forse anche lapidata.
Il nostro Avvento: pieno o privo di gioia, privo o pieno di attesa, pieno di nostalgia di Dio o di tanta quotidiana indifferenza ... .

Dio si fa Uomo e viene! Ma tocca a noi decidere se farlo vagabondare per il mondo o dargli posto nella nostra vita.
O, ancora una volta, troverà il nostro cuore occupato, pieno di tutto e niente e se ne andrà nella grotta ... resterà nel freddo tabernacolo.

Guardando Maria, forse avremo il coraggio di accoglierLo, dandoGli ospitalità nel nostro cuore e pian piano, da Ospite speciale, farlo diventare padrone – il proprietario del nostro cuore, del nostro modo di pensare e vivere. Guardando Maria nasce la speranza che Gesù sarà al centro della nostra povera vita, della nostra povera anima, desiderata da Dio incarnato molto più che la grotta o al freddo tabernacolo.

Maria, aiutaci! Fa che anche la nostra vita diventi, nonostante la nostra povertà, una Betlemme, con Gesù al centro.
Madre di Dio, insegnaci a vivere l'Avvento, a preparare il posto adatto dove Tu possa posare, nonostante la nostra miseria, il Tuo Figlio di Dio.

di T.P.